Servizi (utiliy)            Sentenze            Chi siamo            Blog           Dicono di noi              Club 30

Telelaser: la sua vulnerabilitÓ

E' chiara la sua imprecisione di rilevamento

 

La vulnerabilità di rilevamento del telelaser è tutta e ben evidente in questo verbale, in quanto in esso è riportata la dicitura sottolineata in rosso che afferma al punto 2): Il raggio laser ha colpito in modo certo la sagoma del veicolo, ed al punto 3) che la misurazione non è stat interferita da altri veicoli. Primo: i due punti contrastano tra loro in quanto se al punto 2) si asserisce che il raggio laser ha colpito in modo certo la sagoma del veicolo, è evidente il contrasto ovvero la ripetitività di una cosa già detta, ovvero che non può essere stato interferito da altri veicoli. Secondo: se ora si asserisce quanto detto al punto 2) è logico supporre possa verificarsi, quanto ora escluso con apposita dichiarazione, e quindi che il raggio, o meglio la serie di raggi che colpisce il veicolo sottoposto a rilevamente e secondo il tipo di apparato rilevatore, per 3 o 4 decimi di secondo, con intervalli di un cent di sec cadauno, possono colpire oggetti esterni al veicolo stesso quindi falsare la misurazione, ma non si è tenuto conto che un telelaser, che punta il raggio su una vettura a 300 metri, il solo spostamento seppur sul cavalletto, di solo 0,7 cent di grado corrispondono a 40 cm , pertanto è più che probabile che avvenga tale spostamento anche per la sola vibrazione del terreno dovuto al passaggio di veicoli nelle vicinanze o di un lieve alito di vento, oltre al fatto che il veicolo in transito è appunto in movimento, pertanto i raggi di intercettazzione è escluso possano colpire sempre e solamente lo stesso punto seppur per un tempo breve di 3 o 4 cent di secondo ( tanto che in 3 cent di sec una vettura che procede a 60 Km/h perccorre ben 5 metri) pertanto è più che una probabilità che la serie di raggi pur colpendo in modo certo il veicolo (ma in più parti, non essendo i frontali dei veicoli superfici piane verticali a 90 gradi rispetto al piano orizzontale della strada) falsino il rilevamento, talora a favore talora sfavore del conducente del veicolo sottoposto a verifica di accertamento della velocita. tanto basta perchè la certezza della velocità debba essere messa in seria discussione, con relativo annullamneto del rilevamento eseguito.

Vorrei terminare con un'ulteriore riflessione del punto 2) ove è scritto: Il raggio laser ha colpito in modo certo la sola sagoma del veicolo. Ebbene, qualcuno dovrebbe sapere che per misurare la velocità in un tratto  si necessita di almeno due misurazioni, pertanto un solo raggio , come indicato nel verbale non potrebbe rilevare nulla (questa è fisica, che qualcuno dovrebbe imparare), pertanto la dicitura sarebbe dovuta essere : I raggi laser hanno colpito in modo certo la sola sagoma del veicolo, Ulteriore considerazione: ma se i raggi sono 2 o più è ben evidente che essi non possono colpire sempre lo stesso punto in un veicolo in movimento sopratutto se il rilevamento è frontale,  non essendo i frontali dei veicoli superfici piane e perpendicolari al piano stradale, pertanto qualcuno riveda i telelaser.