Servizi (utiliy)            Sentenze            Chi siamo            Blog           Dicono di noi              Club 30

Provincia di LT 100% in sicurezza

Grazie Presidente

Si invita a visitare il blog del Presidente della Provincia di Latina Armando Cusani

http://www.armandocusani.com/?p=6039&cpage=1#comment-446

 

Home Biografia Lista Cusani Regione delle Province Foto Newsletter Contatti Policy

nov09
2011

La giunta Cusani delibera…

News Aggiungi un commento

La giunta Cusani delibera in materia finanziaria. Destinati il 100% dei proventi delle sanzioni pecuniarie relative alle violazioni delle norme del codice della strada, accertate per l’anno 2012, ivi comprese quelle correlate al controllo mediante autovelox, al miglioramento della sicurezza stradale, attraverso interventi, anche di tipo innovativo, sulle situazioni di massimo rischio con la creazione di una rete di strutture tecniche.
«Nei limiti delle risorse finanziarie disponibili e nell’ambito di un’attenta programmazione sul territorio provinciale, nel corso della precedente consiliatura è stato messo in campo un percorso virtuoso di miglioramento, ammodernamento e messa in sicurezza della rete stradale provinciale - evidenzia il Presidente Armando Cusani – Considerato poi che la sicurezza stradale rimane un obiettivo prioritario dell’azione di governo dell’ente in linea con le direttive dell’Unione Europea volte a ridurre del 50% il numero di morti e feriti sulle strade, l’educazione stradale passa anche attraverso il timore delle sanzioni, per cui l’attivazione delle apparecchiature autovelox i funzione sanzionatoria ha lo scopo di determinare l’effetto deterrente per chiunque contravvenga ai limiti di velocità ed alle disposizioni del codice della strada».
Modificate le tariffe COSAP per l’anno 2012. Non è dovuto canone per l’occupazione di aree pubbliche destinata agli accessi o passi carrabili autorizzati dalla Provincia di Latina.
«Nonostante i pesanti tagli subiti dagli enti locali - ribadisce il Presidente Cusani – per non aggravare ulteriormente, con altre imposte, la già presente situazione economica delle famiglie in questo delicatissimo momento di crisi economica, si ritiene di poter determinare ai sensi dell’art. 24 del regolamento, che per l’anno 2012 resti confermato che non è dovuto canone per l’occupazione di aree pubbliche destinata ad accessi o passi carrabili».
Confermati nella misura del 5% il tributo di cui all’art. 19 del D. Lgs 30 dicembre 1992 n. 504 comma 3, relativamente all’esercizio 2012, per i Comuni della Provincia che non abbiano raggiunto almeno il 30% di raccolta differenziata e di determinare per gli altri Comuni il 3%, il 2%, l’1% per le fasce di tributo oltre 30% fino al 40%, oltre 40% fino al 50%, oltre 50%.
«Sono stati attivati contributi per i Comuni che abbiano raggiunto la maggior quota percentuale – sottolinea Cusani – di rifiuti raccolti in modo differenziato ed effettivamente avviati al recupero al fine di sensibilizzare all’aumento della percentuale di raccolta differenziata».

Nessuna risposta a “La giunta Cusani delibera…”

  1. Carlo Spaziani dice: Il tuo commento e' in attesa di moderazione.
    novembre 9th, 2011 at 3:59 pm

Egregio Presidente sono a ricordarle del nostro incontro nel maggio 2010 presso la sua presidenza, unitamente al consigliere Bortolameotti. Sono molto contento della sua decisione di riversare sulla sicurezza stradale l’intero importo delle violazioni al C.d.S..
Tuttavia per la garanzia delle violazioni al C.d.S. in materia di autovelox le ricordo il comma 6 dell’art 142.
che recita testualmente: Per la determinazione dell’osservanza dei limiti di velocità sono considerate fonti di prova le risultanze di apparecchiature debitamente omologate, anche per il calcolo della velocità media di percorrenza su tratti determinati, nonché le registrazioni del cronotachigrafo e i documenti relativi ai percorsi autostradali, come precisato dal regolamento.
Ebbene Sig Presidente, sarebbe il caso che per il rilevamento alle violazione predette svengano utilizzate apparecchiature appunto OMOLOGATE e non come quelle in dotazione alla sua Provincia che sono APPROVATE,
Dovendo dare il giusto signigicato che hanno le parole,
omologato: non è sinonimo di approvato nè da esso deriva.
Cordiali saluti Carlo Spaziani